Notizie ed aggiornamenti tecnologici

Condividi su facebook
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
L'aggiornamento ios 15.4 di casa Apple

iOS 15.4 Le ultime novità da casa Apple

Dopo tanti rumors, indiscrezioni e dietro front è ormai imminente la release globale del nuovo sistema operativo degli smartphone della casa di Cupertino. iOS 15.4, dopo una iniziale release per gli sviluppatori con la versione Candidate, volta a permettere a coloro che creino app di poter, dove necessario, rilasciare aggiornamenti per le funzionalità, si prepara ad arrivare anche all’interno dei dispositivi supportati indicati da casa Apple, anche per il mercato consumer.

iOS 15.4 arriverà probabilmente il 18 marzo in concomitanza con i relativi aggiornamenti per ipad e Apple Watch portando, oltre agli immancabili update per la sicurezza, anche nuove funzioni e interfacce rinnovate, le quali tendono ad offrire la migliore esperienza d’uso Apple di sempre agli utenti di lunga data, con lo scopo solito di fornire novità senza però stravolgere quelle che sono le aspettative degli utilizzatori. Di seguito saranno elencate tutte le novità attualmente conosciute, in quanto in assenza di un change log ufficiale potrebbero variare i contenuti, e il modo attraverso cui installare iOS 15.4 sul proprio dispositivo se supportato.

Come installare Apple iOS 15.4 e quali sono gli smartphone supportati?

Come ogni update, anche iOS 15.4 sarà disponibile solo per determinati modelli e non per tutti. Fortunatamente, la lista rilasciata da casa Apple copre tutti i dispositivi usciti negli ultimi tre anni, arrivando fino ad iPhone 7 plus. Questo si traduce nella possibilità per milione di utenti in tutto il mondo di poter usufruire delle ultime novità promesse da Cupertino. Il rollout della release avverrà, con molta probabilità, a scaglioni ma è sicuro che è pollo si farà trovare pronta per evitare possibili sovraccarichi sui server con conseguenti disagi degli utenti.

Per installare l’aggiornamento basterà recarsi nell’apposita sezione delle impostazioni, oppure ricorrere all’aggiornamento in modalità OTA con l’apposito tool rilasciato da Apple per gli sviluppatori. In ogni caso, la compagnia dichiara che è consigliato installare l’aggiornamento solamente quando la carica residua del dispositivo che lo riceve è superiore al 20%, altrimenti questo potrebbe addirittura non avviarsi. Meglio ancora tenere collegato il telefono alla rete elettrica per evitare problemi. L’aggiornamento sarà disponibile sua tramite rete WiFi che tramite rete mobile.

Quali sono le novità dell’aggiornamento iOS 15.4 di Apple?

Le funzionalità aggiunte con il nuovo update dei dispositivi iPhone sono davvero molto varie. Innanzitutto viene inserito per la prima volta il controllo universale, una particolare utility di sistema che consentirà agli utenti di utilizzare un solo dispositivo di input su più prodotti Apple alla volta. Ciò significa che tastiere, mouse o altri analoghi potranno essere collegati al proprio account iCloud per poi utilizzarle semplicemente su tutti i dispositivi che hanno eseguito l’accesso al medesimo account. Ulteriori novità sono state fatte anche su FaceId, il quale adesso riconoscerà il volto dell’utente anche se questo utilizzo una mascherina protettiva, ma solo su iPhone 12 e superiori. Infine arriva anche un supporto alle emoji 14 e l’update che molti aspettavano: quello di poter inserire Green pass nel wallet, strumento sempre più indispensabile per poter vivere tutti i giorni.

Per quanto riguarda la sicurezza, casa Apple ha specificato anche che la nuova configurazione di Air tag deve essere sfruttato solamente per tenere sotto controllo i dispositivi dell’utente. In tal senso, la casa produttrice ha deciso di mettere le mani avanti, correndo ai ripari nel caso in cui gli utenti facciano utilizzo improprio di tale funzionalità. In ultimo è stato introdotto un supporto maggiore alle Air pods, che adesso non potranno mostrare più l’errore avviso di accessorio sconosciuto, e siri che accontenta tutti gli amanti della parità di genere, introducendo una nuova voce più consona alla corrente lgbtq+: un aspetto questo particolarmente interessante per i diritti civili, disponibile però solo in inglese.

Condividi su facebook
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram