Notizie ed aggiornamenti tecnologici

Il primo satellite 6G è stato inviato nello spazio

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on print
Share on email

Il 6 novembre 2020, la Cina ha inviato nello spazio il primo satellite con tecnologia 6g; il lancio è stato effettuato dal centro spaziale di Taiyuan. Certo la tecnologia avanza ma qui in Italia ci stavamo appena addentrando nella tecnologia 5G mentre nel resto del mondo già si progettano e si sviluppano periferiche che possano gestire tale tecnologia. Tantissimi sono gli ingegneri e gli sviluppatori che lavorano per sviluppare tale rete che ancora una volta cambierà il nostro rapporto con la tecnologia.
Il satellite è stato dalla cooperazione tra Beijing MinoSpace Technology e Chengdu Guoxing Aerospace Technology (l‘università di scienze e tecnologie cinese) che hanno permesso la nascita della tecnologia Terahertz che incrementerà di 100 volte la velocità che abbiamo con la connessione cellulare; è proprio grazie a questa altissima frequenza di trasmisione che sarà possibile trasferire dati a 50 gigabit al secondo.
Grandi aziende cinesi come la Xaomi e la Huawei, stanno lavorando duramente per progettare e sviluppare tecnologie adatte a gestire queste alte frequenze di strasmissione. Il futuro, quello dscritto in grandissimi film che ci hanno fatto sognare da piccoli, oggi è pura realtà.
Quella realtà che sembrava lontana sia dal punto di vista tecnologico che sociologico si è materializzata.
Siamo pronti a questo cambiamento?
Siamo pronti per la tecnologia 6g?